Blog: http://.ilcannocchiale.it

Cossiga "maestro unico"

Oggi voglio mostrare particolare attenzione al Presidente emerito della Repubblica Italiana e Senatore a vita Francesco Cossiga e nello specifico alle sue dichiarazioni inerenti le attuali manifestazioni contro la cosiddetta "riforma" Gelimini:

"Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand'ero ministro dell'Interno. In primo luogo, lasciare perdere gli studenti dei licei, perchè pensi a cosa succederebbe se un ragazzino rimanesse ucciso o gravemente ferito... Lasciarli fare (gli universitari, ndr). Ritirare le forze di Polizia dalle strade e dalle Università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di Polizia e Carabinieri. Nel senso che le forze dell'ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano. Soprattutto i docenti. Non dico quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì... questa è la ricetta democratica: spegnere la fiamma prima che divampi l'incendio".

…  un vero pensiero “democratico”  ...

L'ombra dei manovratori - dal sito di Antonio Di Pietro

Pubblicato il 25/10/2008 alle 17.58 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web